23° Rassegna Regionale di Teatro Popolare

Auditorium Concordia
Via Interna, 2 – Pordenone

Per informazioni:
cell. 346 1705638
e-mail info@fitapordenone.it

Programma

Domenica 20 novembre 2022 ore 16.00

Compagnia teatrale I CreAttori di Brugnera (PN)
La scomparsa delle anguane
Testo e regia di Max Bazzana
Suggestioni sul tema dell’acqua

La protagonista dello spettacolo è l’acqua, di cui le anguane, creature leggendarie appartenenti a diverse culture europee, sono protettrici e anche voce. Questo bene primario che spesso noi occidentali abbiamo dato e diamo per scontato, ma che per molti esseri umani è ancora oggi difficilmente accessibile, fa da filo conduttore tra vari quadri scenici, dove il passato e il mito vengono intervallati da momenti più leggeri in cui l’acqua viene relegata a mero prodotto di acquisto. Anche lo stile narrativo ricalca il distacco tra le epoche: il passato evocativo, ironico e attento, il presente demenziale, surreale e superficiale.

ti presento papàDomenica 27 novembre 2022 ore 16.00

Compagnia teatrale Il Bazar degli Strambi di Prata di Pordenone
Ti presento papà di Giuseppe Della Misericordia
Regia di Enzo Samaritani e Maria Grazia Di Donato
Commedia in italiano

La storia è intrigante, in un susseguirsi di equivoci, modi di dire e situazioni assurde in una vicenda che ha inizio con un incontro casuale ed imbarazzante. Ed è da qui, infatti, che nascono malintesi, finzioni e pregiudizi che ruotano intorno a dei segreti. Il messaggio, tra bugie, clandestinità e provocazioni, non vuol dare un giudizio sulla vita degli altri perché tutti in qualche modo abbiamo uno scheletro nell’armadio: tutti siamo fragili e vulnerabili. Fortunatamente, però, la possibilità di cambiare c’è ed è possibile migliorare il proprio destino e quello di chi si ama.

Con la regia di Enzo Samaritani e Maria Grazia Di Donato, il Bazar degli Strambi mette in scena una rappresentazione teatrale che vi farà trascorrere una piacevole serata all’insegna della spensieratezza e, perché no, con qualche piccola riflessione …

le scalmaneDomenica 11 dicembre 2022 ore 16.00

Compagnia teatrale Il Gabbiano di Trieste
Le scalmane da “Estate Indiana” di Aldo Nicolaj
Regia di Riccardo Fortuna
Commedia in dialetto triestino

In una vacanza in un albergo al mare in un periodo fuori stagione i personaggi incrociano le loro vite, complice un momento particolarmente caldo dell’anno, definito come “L’estate indiana”, la nostra estate di San Martin. In un soggiorno scontato del 50% per la terza età, dei vecchietti si scatenano ogni sera ballando il tango rischiando l’infarto, due amiche, una donna in cerca di svago, il barman che lavora nell’albergo, una coppia di uomini in vacanza, un cliente più anziano, tutti con aspettative diverse di vacanza, si trovano coinvolti in situazioni emotive che potrebbero cambiare radicalmente la loro vita. Una vacanza inaspettata, fatta di momenti di felicità e di rabbia, di attrazione, di confidenze mai confessate prima, di amicizia e risate…con tanta ironia.

vuoti a rendereDomenica 15 gennaio 2023 ore 16.00

Gruppo Teatro e Musica Parole Note di Roveredo in Piano (PN)
Vuoti a rendere di Maurizio Costanzo
Regia di Alfredo Grazioli e Alessandro Gennaro
Commedia Brillante

Secondo il testo di Maurizio Costanzo, Federico ed Isabella sono “Vuoti a rendere”, sono una coppia avanti con l’età, costretta da un figlio egoista ad abbandonare la casa dove per vent’anni hanno diviso tutto, dalle gioie (pochine) ai fallimenti (parecchi), e costretti ora a mettere in valigia, oltre agli oggetti di una vita, il bilancio di un’esistenza in due. Lei, concreta eppure romantica, con qualche inatteso rimpianto, vorrebbe assecondare il figlio prepotente; lui, classico can che abbaia senza mordere, gli si oppone soprattutto in nome d’una personale battaglia per la propria dignità. Il dialogo spiritoso ma striato d’amarezza fornisce   materiale ideale per una partita a due dai rimpalli irresistibili; per un ininterrotto duetto di godimento sopraffino tutto intorno ad un baule che i due riempiono lentamente.

Domenica 22 gennaio 2023 ore 16.00

Compagnia teatrale Il Teatrozzo di Pasiano di Pordenone
Bastava na bota di Loredana Cont
Regia di Andrea Burato
Commedia in dialetto

Dopo anni di matrimonio Ivana e Fabio vivono un periodo di profonda crisi e di insoddisfazione che li porta alla decisione di dividersi, senza un motivo particolare. La vicinanza e i consigli delle sorelle, del figlio e dello zio Cardinale non sortiscono l’effetto sperato. Ma quando la separazione sembra ormai inevitabile un imprevisto scombina le carte in tavola, e a questo colpo di scena ne segue un altro. Ma arriveranno a separarsi? O sono già separati e non lo sanno? O non vogliono più separarsi?

 

nei panni di CyranoDomenica 29 gennaio 2023 ore 16.00

Compagnia teatrale Estragone di San Vito al Tagliamento (PN)
Nei panni di Cyrano di Nicolas Devort
Regia di Filippo Fossa
Commedia

La straordinaria commedia del “Cyrano de Bergerac” viene messa in scena da un gruppo di liceali, guidati dalla loro insegnante. Tra esercizi strampalati, la nascita di nuove amicizie, l’ansia da palcoscenico, le sane risate e i colpi di fulmine, si scoprirà che saper ironizzare sui propri presunti difetti può rendere più forti. Un gioco di teatro nel teatro in cui comicità e tenerezza, arguzia ed emozione, passato che si intreccia e lascia il passo all’attualità saranno presentati attraverso un’originale spiritosa e arguta carrellata di personaggi interpretati da Norina Benedetti.

ponterossoDomenica 5 febbraio 2022 ore 16.00

Compagnia teatrale Ex Allievi del Toti di Trieste
Operazion Ponterosso da “Occhio alla spiadi   John Chapman & Michael Pertwee
traduzione di Maria Teresa Petruzzi
(per gentile concessione della MTP Concessionari Associati S.r.l. – Roma)
Regia di Paolo Dalfovo
Commedia in dialetto triestino

Ponterosso, primi anni ’70…
Le grandi bambole di celluloide cedono il passo alla moda dei jeans, e le bancarelle vengono prese d’assalto da brulicanti folle di clienti d’oltre confine.
L’ultimo rappresentante di bambole, ormai quasi in rovina, sta aspettando in un palazzo sul Canale l’arrivo di un progetto miracoloso che lo possa salvare, ma i suoi piani finiscono in un’intricata rete di spionaggio tra i servizi segreti italiani e quelli dell’ex Jugoslavia, provocando una comica girandola di equivoci che gettano scompiglio nella sua già movimentata vita coniugale. L’azione si trasforma così in un incalzante gioco di fuochi d’artificio, interrotto solo alla fine da un colpo di scena che agita non poco le placide acque di Ponterosso…

TwistDomenica 19 febbraio 2023 ore 16.00

Compagnia teatrale Lis Anforis di Sevegliano (UD)
Twist di Clive Exton
Regia di Loris Narduzzi
Commedia

Davvero pensate che sia la classica storia in cui lui, titolare d’azienda, abbia una tresca con lei, la sua segretaria, che incontra regolarmente nella sua villa in campagna all’insaputa della moglie? Davvero credete che poi la moglie lo pedinerà di nascosto e lo coglierà in flagrante con l’amante, ma l’amore vince su tutto e faranno pace? Ebbene la risposta è no! … è molto, molto più complicato ed intricato di quanto sembri! … Vedere per credere!

El ponte de la silviaDomenica 26 febbraio 2023 ore 16.00

Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco di Pordenone
El ponte de la Silvia di Luciano Rocco
Regia di ­­­­­­­­­­­­­­­­­­Antonio Rocco
Commedia in dialetto pordenonese

Che un ponte el devènti par un omo, un motivo de odio, de barùfa, de guèra, l’è una roba rara. Tanti ani fa le ferovìe de lo Stato le gh’a fat a Pordenòn una scarpàda che, da la stasìon la riva fin quasi al ponte de la Meduna e sora el gh’a pusà le rotaie e fat còrer el treno… Per far passar le strade i gh’a fat dei sotopassàgi: un de questi sè el ponte de la Silvia, che’l sè diventà, a la fine, el confìn più morale che pratico, de la sente.
De qua e de là del ponte ghe sè do ostarìe: l’Ostarìa al Ponte, quela restàda da la parte de Pordenòn e l’Ostarìa de la Silvia, da la parte de la campagna… El problema el consisteva in tel fato che, quei de qua del ponte i se credeva “più alti”, quasi nobili, e i considerava, quei de là, sente sensa istrusiòn, contadini, no par el mestièr ma par el modo de far. In realtà i gera tuti precisi, parché anca quei de qua del ponte de la Silvia i sofriva, confrontandose con quei del centro. Anca lori i gh’aveva un ponte che i li divideva: quel con le do statue de “Adamo ed Eva” sora el fiume Nonsèl e che ‘l fassèva da ingresso a la cità.

Insoma una storia de ponti che i sé dei muri, ma che sol che dò soveni i li rièsse ad atraversàr.

logo prosceniumDomenica 5 marzo 2023 ore 16.00

Compagnia teatrale Proscenium Teatro di Azzano Decimo (PN)
Super di Emiliano Ascanio Luigi Caruso
Regia di Roberto Ciufoli
Commedia brillante

Comments are closed.