Un incantevole aprile

piramididi Elizabeth von ARNIM

In un club della Londra anni venti,due signore inglesi scoprono di essere accomunate da una vita amorosa insoddisfacente,molto diversa da quella che vevano sognato il giorno del matrimonio.Lotty Wilton,timida e repressa,è sposata con un avvocato ambizioso( Mellersh Wilton) che lodava la parsimonia tranne quando si trattava del cibo che finiva nel suo piatto;Rose Arbuthnot,estremamente religiosa,è sposata ad uno scrittore ( Frederik Arbuthnot) di biografie sulle amanti del re:per una donna come lei,una cosa davvero sconveniente.Lotty e Rose decidono di rispondere a un annuncio per l’affitto di un castello a San Salvatore,piccola cittadina della Liguria,per tutto il mese di Aprile.A loro si uniscono signora Graves ,una anziana signora che incarna appieno la morale vittoriana nel portamento,nelle amicizie e nella rigida etichetta che esige sia rispettata, e Lady Caroline Bramble , ereditiera di una bellezza sopraffina in cerca di requie dalla vita mondana e dagli innumerevoli spasimanti. Il proprietario del castello Anthony Gardner , è un artista che affitta il castello quando non è in residenza.Solitario e senza famiglia,ha fatto il soldato nella prima guerra mondiale e ha perso tanti amici. Costanza è la domestica e cuoca di San Salvatore.E’ madre di 9 figli e possiede un cuore buono e una lingua tagliente.Le quattro donne,che si conoscono a malapena,si lasciano così alle spalle la grigia e piovosa inghilterra per godersi un mese di vacanza in Italia.immergendosi nel calore della primavera italiana e nella bellezza placida del luogo,avvolte nei profumi dei glicini e dei narcisi che aiutano a mettersi a nudo,le signore imparano ad apprezzarsi,mentre ognuna,a turno,sboccia e ringiovanisce,riscoprendo l’amore e l’amicizia,ritrovando la speranza.

Comments are closed.